Il Muro dei Sorrisi

“Qual è il tuo colore preferito?”.

Ecco, questa domanda mi ha sempre messo in crisi.

Non sono mai riuscita a dare una risposta, oppure menzionavo un colore ma dopo qualche secondo cambiavo idea. Questo perché sono attratta dall’insieme di tutte le tinte: l’energia che trasmettono è ipnotica.

Pensate all’arcobaleno… se fosse composto di un solo colore non avrebbe la stessa magia!

Mi piace pensare che anche noi siamo fatti di colori e che ognuno ha il proprio. Nasciamo con una tonalità brillante, fresca e vivace ma poi, crescendo, questa tinta un po’ si modifica. La famiglia, i media, gli amici: tutti contribuiscono a esaltare, nonché talvolta anche a opacizzare, il nostro colore. Questo dovrebbe portarci a non interrompere mai una nostra personalissima ricerca interiore volta a non smarrire mai la tonalità che ci contraddistingue.

E se a volte non riusciamo, da soli, a decifrare a pieno le sfumature della nostra “tavolozza”, dovremmo affidarci a un occhio neutro esterno.

Esprimere se stessi e stare bene con se stessi è il vero segreto della bellezza.Un segreto che dovrebbe poter essere patrimonio di tutti, esattamente come le opere d’arte…

Partendo da questa consapevolezza, un anno fa ho “sfruttato” il talento della mia amica fotografa Michela Amadei per esternare, a livello sia artistico che pratico, ciò che rappresenta per me il mondo del make-up. L’ho fatto progettando, insieme a lei, uno specifico evento: “Il Muro dei Sorrisi”, un’iniziativa a ingresso libero che si è tenuta alla Galleria Gallerati di Roma presso la quale erano esposte, proprio in quel periodo, le opere di Michela.

Abbiamo organizzato uno shooting fotografico Iive nell’ambito del quale le persone comuni intervenute all’evento sono state le nostre modelle e modelli le cui labbra sorridenti, dopo essere state valorizzate attraverso il trucco, sono state immortalate in uno scatto. Dove ogni “smile” rappresenta un “mattone” del nostro muro. Ovvero, un’opera artistica che sarebbe stata poi venduta per devolverne il ricavato ad associazioni che offrono attività ricreative per i piccoli pazienti oncologi dei reparti pediatrici. Lo scopo era quello di far sì che i sorrisi degli intervenuti contribuissero a nutrire i sorrisi più autentici che esistono: quelli dei bambini.

Il Make Up è un mezzo per esprimere se stessi ed è proprio nel riuscire ad evidenziare la propria identità in tutta la sua unicità che sta la bellezza.

“Siamo tutti imperfetti, tutti con le pelli segnate dal mondo in un trucco che non mistifica” Alessandro Michele (direttore creativo di Gucci).

Un’importante “spinta” all’idea de “Il Muro dei Sorrisi” è arrivata da un regalo inaspettato giunto proprio in quei giorni: una magnifica valigetta di rossetti sponsorizzata dalla campagna Guccibeauty. Una campagna composta da immagini di “sorrisi imperfetti”, eppure bellissimi. Per me, l’evento in galleria (e il progetto nel suo insieme) è stato l’occasione per dimostrare che tutti noi possiamo avere dei sorrisi straordinari. Straordinari perché fatti delle nostre stesse imperfezioni, che costituiscono, in realtà, il tono del nostro personale colore.

In questi mesi così delicati segnati dall’emergenza sanitaria, mi è capitato molto spesso (e mi capita ancora) di ripensare a quei sorrisi e a quanto sia difficile condividerli adesso, perché per proteggerci dobbiamo nasconderli.

Così, grazie alla preziosa collaborazione con Pink Different, che ci ha supportato sin dalla prima idea del “muro” curando l’impostazione grafica dell’intero progetto, abbiamo pensato di stampare i diversi sorrisi su gadget personalizzati (per tutte le tasche) e di devolvere il ricavato delle vendite a un’associazione che anche in questo periodo non si è arresa: Magicaburla Onlus, un gruppo di clown dottori che continua, seppure a distanza (vista l’impossibilità di recarsi di persona presso i reparti), a regalare momenti di gioia ai piccoli pazienti oncologici di cui si occupa dal 2008.

 

gadget

 

Il lavoro “in presenza” di questi fantastici volontari è infatti stato sostituito dalla campagna online “Il sorriso che abbraccia”: un’iniziativa volta a dare la possibilità, ai bambini, di effettuare videochiamate gratuite, della durata di 30 minuti, con i clown dottori.

site_format_definitivo_videocall

 

Aiutiamo i volontari di Magicaburla a regalare sorrisi ai bambini del reparto di oncologia pediatrica (Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Policlinico Tor Vergata, Sant’Eugenio). Scegli il tuo gadget, la tua frase per personalizzarlo e  Inviami mail a maddalenabrando@gmail.com

Ti fornirò tutti i dettagli!

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento